Menu utente

Login Form






Password dimenticata?
Home arrow Cronaca arrow Giustizia è fatta
Giustizia è fatta
Scritto da Piero Capizzi   
Image
L. Di Carlo
Assolto
dalla Corte d’Assise di Agrigento, l’imprenditore menfitano 32 enne Giuseppe Leonardo Di Carlo, accusato di avere ucciso il menfitano Filippo Mezzapelle.
 Il dispositivo è stato letto dal Presidente Maria Turco dopo due ore di Camera di Consiglio. Anche il Pubblico Ministero, Andrea Bianchi, nella precedente udienza, aveva chiesto l’assoluzione dell’imputato, affermando la mancanza di elementi a suo carico. Venerdì 20 maggio, hanno discusso, due dei tre legali di Di Carlo, gli avvocati Flavio Moccia e Accursio Montalbano, escludendo l’ipotesi avanzata, originariamente, dalla Procura di Sciacca che ha condotto le indagini di un delitto, per contrasti tra Di carlo e Mezzapelle. Il delitto avvenuto il due luglio del 2007 aveva posto l’inquietante interrogativo, agli investigatori, se a commetterlo potesse essere stato proprio il suo datore di lavoro, il Di Carlo. IL dipendente Mezzapelle (era guardiano presso un cantiere per la costruzione di un albergo in contrada Bertolino di mare) ed è proprio sul suo posto di lavoro che sarebbe avvenuto l’efferato crimine. La parte civile, rappresentata dagli avvocati Filippo e Francesco di Giovanna, aveva chiesto invece la condanna dell’imprenditore. Si è costituita  parte civile la madre di Mezzapelle, Nicoletta Patanè, con richiesta di risarcimento di un milione di euro. Di Carlo fu arrestato a dicembre del 2008 e dopo diversi mesi rimesso in libertà. La difesa ha sempre puntato sull’innocenza di Di Carlo e lo stesso imprenditore, negli interrogatori, ha sempre sostenuto la sua estraneità al delitto. La pistola impiegata per uccidere Mezzapelle non è mai stata rinvenuta.
La vittima aveva trascorso molti anni in carcere. Il 19 maggio del 1993 aveva appiccato il fuoco ad una delle celle del carcere di Sciacca. In quell’incendio morirono tre detenuti ed altri quattro rimasero feriti. Grazie alle intercettazioni scattate per fare luce sul delitto Mezzapelle, gli inquirenti hanno avviato altre indagini nella zona belicina e menfitana per una serie di altre vicende. –“Dopo un anno di processo – hanno commentato gli avvocati Flavio Moccia, Diego Galluzzo e Accursio Gagliano – dopo oltre 40 testi e consulenti al dibattimento, la Corte d’Assise in appena due ore ha assolto Di Carlo per non avere commesso il fatto. Questa è la prova dell’ottimo lavoro della difesa, dell’approfondimento dibattimentale che ha appurato la carenza di sufficienti indizi a carico di Di Carlo, come già in parte aveva sottolineato lo stesso Pubblico Ministero d’udienza:“Siamo felici di avere ridato serenità ad un uomo accusato di un orribile omicidio mai commesso”-.
                                                                              PIERO CAPIZZI
 
< Prec.   Pros. >


Orologio

Flash Player non trovato: lo puoi scaricare qui.

Calendario

« < Novembre 2017 > »
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
29 30 31 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 1 2

Statistiche

Visitatori: 36683388

Sponsor