Menu utente

Login Form






Password dimenticata?
Home arrow Cronaca arrow Residuato bellico
Residuato bellico
Scritto da Piero Capizzi   
MENFI 19/08/10 -  Fatta esplodere dagli artificieri ieri a Menfi intorno alle ore 11,00, dopo il relativo disinnesco, una potente bomba dell’ultimo conflitto mondiale risalente probabilmente al settembre del ’42.
Image
Giorgio Pelletti
L’ordigno di grosso calibro, trovato casualmente da un agricoltore mentre arava il suo terreno e tirato fuori dal vomere di un trattore, aveva la forma appuntita e somigliava ad un pezzo di artiglieria, inesploso, ancora da stabilire se di fabbricazione americana o tedesca. L’ha comunque scampata bella il conduttore del mezzo meccanico e deve la sua fortuna probabilmente al fatto che l’ordigno non fosse una mina anticarro. Sul posto sono subito intervenuto i carabinieri della stazione di Menfi, gli uomini della polizia municipale, gli operatori sanitari del 118 con il medico Filippo Gulli, due infermieri e l’ambulanziere e il reparto genieri del genio guastatori di Palermo che hanno disinnescato il potente ordigno bellico, facendolo brillare con il tritolo, dopo  avere messo in sicurezza tutta l’area in parte abitata da contadini. Nella zona costiera menfitana si contano ormai a decine le pesanti mine anticarro nel tratto di mare che da Lido Fiori porta a Bertolino di Mare, quasi tutte di fabbricazione tedesca, la maggior parte dei quali scoperta da un giovane appassionato sub civile, di nome Giorgio Pelletti. Nel giugno del ’43, infatti i tedeschi pensando che lo sbarco alleato potesse avvenire nella Sicilia occidentale pensarono di fortificarla disseminando di mine parte dei lidi costieri occidentali. I tedeschi pensavano alla Sicilia occidentale; gli italiani ritenevano invece più probabile uno sbarco nella Sicilia orientale, nella zona dove effettivamente avvenne. Image
                                                                         Piero capizzi
 
< Prec.   Pros. >


Orologio

Flash Player non trovato: lo puoi scaricare qui.

Calendario

« < Novembre 2017 > »
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
29 30 31 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 1 2

Statistiche

Visitatori: 36346666

Sponsor