Menu utente

Login Form






Password dimenticata?
Home arrow Cronaca arrow Vigliaccata estiva
Vigliaccata estiva
Scritto da Piero Capizzi   
Menfi.25/08/09 - Forse un tentativo d'intimidazione la notte scorsa a Menfi, nei confronti dell'imprenditore agricolo ingegnere Niccolò Ravidà.
Image
Ing.Ravidà nella vigna distrutta
   Gli sono state danneggiate circa 13.000 viti di “grillo” in contrada "Gurra di Nasca". Ignoti vandali, notte tempo, hanno tranciato i cavi in acciaio, che sostenevano il cordone libero, su cortina semplice, su cui erano poggiati a spirale, i tralci delle viti di “grillo”. Il taglio dei cavi di acciaio che ha fatto crollare tutto l’impianto di sostegno dell’appezzamento del vigneto, è stato condotto con diabolica determinazione da ovest verso est in posizione obliqua, per fare più danno possibile. I danni sono ancora da quantificare, ma a detta dell’interessato, dovrebbero essere nell’ordine di diverse migliaia di euro. L'azienda offre lavoro ad una decina di famiglie. Regolare denuncia è stata presentata dall’imprenditore ai carabinieri di Menfi che stanno indagando a 360°. – “Lo considero un episodio esplicitamente nuovo – dice Niccolò Ravidà – e non so che finalità possa avere; il fatto di avere appreso che ci siano state altre aziende ad aver subito danni simili, è un crimine che ci deve far riflettere e chiarire altri dubbi che andrebbero approfonditi”-. Secondo l’imprenditore dietro quest’atto non ci sia un tentativo d’estorsione, perché non ne ha mai ricevuto segnali in tal senso, ma, forse, è più credibile l’ipotesi di una vendetta, magari legata ad un operaio che ha perso il lavoro a causa della grave crisi economica che investe il comparto agricolo e su cui stanno indagando i carabinieri di Menfi. L’ing. Ravidà, una delle più nobili famiglie menfitane, che ha speso la sua vita facendo il costruttore, afferma di non avere mai subito minacce nella sua carriera, che ha visto la realizzazione come progettista dell’aeroporto internazionale di Nairobi in Kenia, e il lavoro per conto della Banca mondiale in Arabia Saudita e Libia. Ricordiamo che l’Azienda agricola Ravidà, è una realtà di 125 ettari e produce: olio, vino, frutta ed olive da mensa.
I malfattori, armati di cesoie o di potenti diserbanti,  nell’ultimo mese hanno fatto scempio tra le viti in produzione ad almeno tre altre aziende, ma stranamente costoro, pare, non abbiano desiderio di pubblicizzare l'accaduto. Paura od omertà sicula?
Benché, ripetutamente a cadenza annuale colpiti, non parlano, anzi per alcuni di loro – Non è successo niente!!. Il giorno della civetta di Leonardo Sciascia insegna.
 
< Prec.   Pros. >


Orologio

Flash Player non trovato: lo puoi scaricare qui.

Calendario

« < Novembre 2017 > »
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
29 30 31 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 1 2

Statistiche

Visitatori: 36302765

Sponsor