Menu utente

Login Form






Password dimenticata?
Home arrow Cronaca arrow Droga
Droga
Scritto da Piero Capizzi   
MENFI.1/4/09 - Un arresto, ieri, a Menfi per droga, operato dai carabinieri della locale stazione, dopo un folle inseguimento all’americana, per le vie del paese.
Image Ad essere stato arrestato per detenzione di sostanze stupefacenti il trentaduenne pregiudicato Vincenzo Orsini sposato e padre di tre figli. I fatti sono avvenuti nella notte tra lunedì 30 e martedì 31 e si sono protratti fino alle prime luci dell’alba di martedì. Forse se quella notte l’Orsini non fosse passato con la sua Golf davanti la caserma della locale stazione, probabilmente sarebbe, per lui, filato tutto liscio. L’Orsini, infatti, sarebbe stato notato, con la sua auto sospetta, da due carabinieri, uno in divisa e l’altro in borghese, che uscivano casualmente dalla locale stazione. I militi intimavano allo stesso l’alt, ma la vettura non si fermava. Iniziava così un lungo inseguimento, da parte dei carabinieri che, con altre 4 pattuglie di CC, in borghese, e, con auto civetta, convergevano sulla scia del pregiudicato. Alla fine la vicenda si concludeva presso l’abitazione dell’Orsini in Via Montenero 11 (zona Addolorata). L’Orsini era in compagnia del 29 enne celibe, incensurato F.M. A seguito di perquisizione nella vettura dell’Orsini i militi non trovavano niente e la perquisizione proseguiva, così all’interno dell’abitazione dello stesso, condotta da otto militari e si protraeva per tre ore, dalle due di notte alle cinque del mattino, alla presenza dell’avvocato difensore dell’Orsini, Giuseppe Buscemi del Foro di Sciacca, che lo assisteva nelle prime concitate fasi della perquisizione. La perquisizione proseguiva, di seguito sulla zona perimetrale esterna dell’abitazione. Alla  fine, i carabinieri, hanno posto sottosequestro un panetto di Hashish di oltre un etto, un bilancino per la pesatura, tre piccoli contenitori di metallo, con sostanze da analizzare ed un piccolo involucro di carta stagnola con una finissima sostanza anch’essa da analizzare. Vincenzo Orsini era così tradotto presso la casa circondariale di Sciacca. Di seguito il GIP presso il Tribunale di Sciacca Giuseppe Miceli ha convalidato ieri alle ore 16,00 l’arresto dell’Orsini mentre il suo difensore, il legale Giuseppe Buscemi, ha già predisposto tutti gli atti, per dimostrare l’estraneità del suo cliente ai fatti addebbitategli.
 
< Prec.   Pros. >


Orologio

Flash Player non trovato: lo puoi scaricare qui.

Calendario

« < Novembre 2017 > »
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
29 30 31 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 1 2

Statistiche

Visitatori: 36395443

Sponsor