Menu utente

Login Form






Password dimenticata?
Home arrow Cultura e Scienza arrow IV DIALOGO EUROMEDITERRANEO Sulla Rotta dei Fenici
IV DIALOGO EUROMEDITERRANEO Sulla Rotta dei Fenici
Scritto da Dino Chiruzzi   
SICILIA, 28-30 MARZO 2009 IV DIALOGO EUROMEDITERRANEO sulla Rotta dei Fenici :SCHEDA
La “Rotta dei Fenici” è uno degli Itinerari Culturali riconosciuti dal Consiglio d’Europa. In particolare, questo Itinerario, passando per 18 Paesi del Mediterraneo ed oltre 80 città di origine e cultura fenicio-punica in tre continenti, viene considerato l’Itinerario dell’Interculturalità mediterranea.
Per Rotta dei Fenici si intende la connessione delle grandi direttrici nautiche che, dal XII secolo a.C., furono utilizzate dal popolo dei Fenici quali fondamentali vie di comunicazione commerciali e culturali nel Mediterraneo. Attraverso queste rotte, i Fenici, marinai e mercanti geniali, diedero origine ad una grande civiltà, per certi versi ancora poco nota, che si affermò attraverso l’espansione ad Occidente, generando intensi scambi di manufatti, uomini ed idee, e contribuendo nell’antichità alla creazione di una koiné « comunanza » culturale mediterranea ed alla circolarità di questa cultura. Così queste rotte sono divenute parte integrante e fondante della cultura del  Mediterraneo. Oggi, i Fenici rappresentano il modello di interculturalità posto alla base di un « Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa », che mira a promuovere la cultura mediterranea, a rafforzare i legami tra i paesi del Mediterraneo accomunati dalla storia. L’Itinerario si basa, infatti,  sulle relazioni storiche, sociali e culturali che i Fenici hanno stabilito lungo le rotte marittime seguite e lungo gli approdi e le colonie che essi hanno fondato nel bacino del Mediterraneo.

Con l’Itinerario si intende valorizzare il patrimonio dei siti partecipanti attraverso la collaborazione di tutte le città, dei partner e delle istituzioni che vorranno apportare il loro contributo alla ricerca di un nuovo rapporto tra l’uomo e il patrimonio culturale e naturale che lo circonda, di nuovi modelli pedagogici e turistici per i bisogni di scambio culturale di oggi. Le città dei Fenici diventano le tappe di un viaggio lungo tutto il Mediterraneo, attraverso cui scambiare oggetti, conoscenze ed esperienze.
Per raccontare tutto questo la Rotta dei Fenici propone una rete di siti archeologici, etno- antropologici, culturali, naturali e di scambi culturali tra i popoli e i paesi del Mediterraneo, che mostrano oggi le storie delle tante civiltà che l’hanno abitato.
Seguendo la metodologia della pedagogia del patrimonio, La Rotta dei Fenici promuove anche un turismo culturale integrato identitario e responsabile, in collaborazione con organizzazioni pubbliche e private, locali, nazionali ed internazionali, alla scoperta del vero Mediterraneo.
Il GEIE – La Rotta dei Fenici

Al fine di promuovere, sviluppare e facilitare le attività dell’Itinerario culturale, è stato costituito un Gruppo Europeo - GEIE  “La Rotta dei Fenici”.
Il GEIE gestisce i rapporti con le istituzioni europee, nazionali e regionali interessati e, in particolare, con l’Istituto Europeo degli Itinerari Culturali (IEIC)
Il GEIE – “La Rotta dei Fenici” va inteso anche come una rete permanente di soggetto operanti nel Mediterraneo per la valorizzazione del patrimonio, a tale scopo partecipa a bandi per la realizzazione di progetti internazionali in collaborazione con istituzioni di vario genere, come l’Unesco, il Consiglio d’Europa, l’Unione Europea, l’Organizzazione Mondiale del Turismo, l’ICCROM ed altri.

I membri fondatori del GEIE  – “La Rotta dei Fenici” sono :

Ass. Rotta dei Fenici, Sicile
Ass. La Route du Jasmin, Provence
INEACEM - Institut d’Etudes Appliquées des Civilisations et des Espaces Méditerranéens, Corse
IBERTUR – Rete del Patrimonio, Turismo e Sviluppo sostenibile, Catalogna
OTIE, L’ Osservatorio Turistico delle Isole Europee, Mediterraneo
GATC, Gruppo Archeologico del Territorio Cerite, Latium
ELLENIKI ETAIRIA THESSALONIKI BRANCH, Macedonia
Ass. HYPSAS, Sicilia

ONG e associazioni di  diversi paesi aderiscono al GEIE – “La Rotta dei Fenici” in qualità di associati :

ITS- Institute of Tourism Studies, Malte
MOSAIC CENTRE GERICO, Territoires Palestiniens
AITR- Associazione Italiana Turismo Responsabile, Italie
SYNDICAT des GUIDES TOURISTIQUES au LIBAN, Liban
Ass. ITALIA DEL GUSTO, Italie
Ass. des GUIDES AGREES TUNISIENS, Tunisie
Ass. TEATRI DEL CIELO, Sicile
Ass. MAALEM, Algérie
Ass. Nazionale Professori Scuole Superiori, Italia
AMARCHORD- Associazione Culturale Musicale, Sicile
ARSENALE DI PALERMO, Sicile
FONDAZIONE ORESTIADI, Sicile et Tunisie
IEN, Institut d’Etudes Niçoises, Provence Côte d’Azur
ASIPA – Associazione Siciliana Paesi –Albergo
Rete MEDITERRANEO– Venezia - Italia
CONSORZIO  CAMU – Centri Arte e Musei, Sardaigne
IMAGO MUNDI, Association - Sardaigne
PAM Prima Archeologia del Mediterraneo, Sicilia
CRESM Centro Ricerche Economiche Sociale Mediterranee, Gibellina - Italia
INEA – Associazione Italiana Interpreti Naturalistici Educatori Ambientali, Italia
ECCOM – Centro Europeo per l’Organizzazione ed il Management Culturale - Italia

Altre ONG sono in fase di adesione :

ASSOCIATION Universitè de Sousse, Tunisie
ASSOCIATION CULTURE ART de la MEDITERRANEE, Tunis
CLUB HANNIBAL – Tunis
RESEAU des VILLES HISTORIQUES et ARCHEOLOGIQUES, Liban-Syrie-Jordanie
OFFICE de la MER, Marseille – France
COORDINAMENTO CITTA’ sul CAMMINO DI ANNIBALE, Italia, Francia, Spagna, Tunisia
ASSOCIATION TERRA MEDIA, France
########
In Sicilia il IV Dialogo sulla «ROTTA DEI FENICI»
con la partecipazione di delegazioni da tutto il Mediterraneo e degli altri itinerari del Consiglio d’Europa

Dal 27 al 30 marzo 2009 la Sicilia sarà ancora di più al centro del Mediterraneo e dell’interesse del Consiglio d’Europa. Infatti in questo periodo la Sicilia accoglierà una serie di incontri internazionali nell’ambito del IV Dialogo EuroMediterraneo sulla Rotta dei Fenici, l’appuntamento annuale dell’Itinerario Culturale riconosciuto dal Consiglio d’Europa che opera in 14 Paesi del Mediterraneo.
Proprio per le sue caratteristiche La Rotta dei Fenici è un modello di dialogo interculturale permanente, allo scopo di promuovere e valorizzare il patrimonio fenicio-punico e mediterraneo dal punto di vista culturale, sociale e turistico, attraverso i rapporti con istituzioni e organizzazioni dei vari Paesi del Mediterraneo.  Per realizzare tali obiettivi nel 2008 è stato istituito il GEIE “La Rotta dei Fenici” che ha contribuito in maniera determinante a costituire un luogo virtuale di incontro, di progettazione, di sviluppo delle idee, nonché al più alto riconoscimento da parte del Consiglio d’Europa che sarà reso ufficiale nei prossimi mesi.
Inoltre La Rotta dei Fenici è stata scelta quale modello di itinerario culturale dalla Rete Unitwin – Università dell’Unesco e dall’OCSE nel 2008; come modello di Dialogo Interculturale in occasione dell’anno 2008 dedicato a questo tema, dalla Francia, quale Presidente di turno dell’Unione Europea; è stata presentata recentemente a Barcellona alla V Giornata sul Turismo e la Cooperazione nel Mediterraneo; sarà presentata come modello di itinerario archeologico innovativo alla IV Conferenza Internazionale del Turismo Archeologico che si terrà in Perù in aprile, per proporlo agli Stati sudamericani, ed al VII Congresso di Studi Fenicio-Punici che si terrà in Novembre in Tunisia. In Italia, la Consulta Nazionale degli Itinerari Culturali nei prossimi giorni si occuperà della Rotta dei Fenici.
Tra gli strumenti di Dialogo della Rotta dei Fenici c’è l’appuntamento annuale che quest’anno si svolge in Sicilia.  Oltre all’incontro delle delegazioni dei partner provenienti da tutto il bacino, l’evento ospiterà anche l’Assemblea del Gruppo Europeo “Culture Routes Europe”, l’organismo che raduna le più efficaci esperienze di itinerari culturali riconosciuti dal Consiglio d’Europa. Alla Rotta dei Fenici è stata affidata l’organizzazione di questo importante incontro che sancirà l’ingresso nel Gruppo di altri itinerari prestigiosi di tutta Europa.
Sedi ideali di tali eventi sono stati individuate presso la Fondazione Orestiadi a Gibellina -  Museo delle Trame Mediterranee, e presso Palazzo dei Normanni, dove Federico II dimostrò il sincretismo politico e creò il primo esempio di unione euromediterranea, dove razze e culture coabitavano contribuendo allo sviluppo di idee, attività e qualità della vita, nonché sede delle istituzioni siciliane e del più antico parlamento del mondo.
Il programma dell’evento, dunque, prevede tre momenti di Dialogo:
il 27 e 28 marzo protagonista sarà la gastronomia intesa come ambasciatrice di dialogo e di qualità della vita attraverso la Dieta Mediterranea;
il 29 marzo si confronteranno esempi e modelli da tutto il Mediterraneo per programmare le attività da sviluppare nel prossimo futuro;
il 30 marzo si comunicherà all’opinione pubblica l’importanza degli itinerari culturali e del dialogo interculturale.
Il IV Dialogo EuroMediterraneo sulla Rotta dei Fenici è patrocinato da:
Presidenza della Regione Siciliana
Presidenza dell’Assemblea Regionale Siciliana
Comune di Castelvetrano
Comune di Menfi
Fondazione Orestiadi
Istituto Europeo Itinerari Culturali del Consiglio d’Europa
 
< Prec.   Pros. >


Orologio

Flash Player non trovato: lo puoi scaricare qui.

Calendario

« < Novembre 2017 > »
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
29 30 31 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 1 2

Statistiche

Visitatori: 36337933

Sponsor