Menu utente

Login Form






Password dimenticata?
Home arrow Editoriale arrow Il dolore merita rispetto e silenzio
Il dolore merita rispetto e silenzio
Scritto da Lucia Mazzara   
 ……. Come potevo spiegare che ci sono malattie che hanno bisogno del calore e della compagnia dei sani, mentre altre sono solo un’agonia, solo un’indegna e terribile agonia, dove l’unico segno di vita è il veemente desiderio di morire?....( L. Sepùlveda da “ Le rose di Atacama”).
Di fronte ai troppi commenti per la morte di Eluana, l’unico mio desiderio è che scenda il silenzio, che si spengano i riflettori e, a sipario chiuso, ognuno di noi possa meditare su un argomento che merita attenzione, ma soprattutto  necessita di una riflessione attenta, con tutto ciò che di strettamente personale possiamo riversare su un tema così delicato e doloroso. Non posso nascondere il mio sdegno di fronte alle inutili discussioni politiche, alle copiose pagine di carta stampata, ai programmi televisivi e ai pareri di chi, lontano dall’aver vissuto in prima persona vicende così disperate, possa giudicare e condannare coloro che, stretti dal vincolo dell’amore e con amore, hanno avuto il coraggio di mantenere una promessa. Si crea il caso giornalistico, si costruiscono aule di tribunale negli studi televisivi e la vita privata di un cittadino diventa una vetrina, dal caso di Cogne alla strage di Erba, tutto fa audience. Il diritto all’informazione è sacro, ma  non deve calpestare il diritto alla privacy, specie quando quest’ultimo comprende un dramma tanto doloroso. Il dolore  va vissuto senza il clamore della spettacolarità, poiché l’animo umano ha bisogno di ascoltare l’intima voce del silenzio, per trovare in esso la forza di capire e di andare avanti. Non aiuta nessuno assistere a strumentalizzazioni assurde. Insulti, provocazioni, accuse su responsabilità e mancate prese di posizioni, firme messe e non messe. Il silenzio è stato ucciso dalle parole e dalle accuse, che come una  valanga si sono abbattute su tutti noi. Il dramma della famiglia Englaro è diventato un caso, si è passati da una questione morale ad una politica, con un susseguirsi di avvenimenti, quali la proposta del  decreto legge “salva Eluana”, lo strappo Gianfranco-Maurizio,  le affermazioni di Gasparri, le dichiarazioni della Finocchiaro.  Tutto quanto è accaduto ha dimostrato di perdere di vista una questione tanto delicata: il rapporto tra la vita e la morte, il dolore di chi ama e il difficile compito di chi vuole mantenere, a tutti i costi, una promessa vissuta come  un gesto di grande e profondo amore.  
 
< Prec.   Pros. >


Orologio

Flash Player non trovato: lo puoi scaricare qui.

Calendario

« < Novembre 2017 > »
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
29 30 31 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 1 2

Statistiche

Visitatori: 36733673

Sponsor