Menu utente

Login Form






Password dimenticata?
Home arrow Cultura e Scienza arrow SULL'EUTANASIA
SULL'EUTANASIA
Scritto da Davide Gariti   
La coscienza democratica che è insita nel nostro sistema sociale, denuncia aspramente gli atteggiamenti contro la persona e la sua dignità, ma di contro ne alimenta gli aspetti più antidemocratici che l'uomo nella storia abbia mai conosciuto. Il delicato tema dell'eutanasia tocca diversi punti perchè in sè approdano i concetti della vita e della morte, perchè nel laicismo dichiarato libero noi possiamo intravedere la cattolica sembianza di un delitto più grande e abominevole e cioè l'abiura al principio di persona ed individuo.
Nella massificazione e mercificazione dei nostri tempi, le coscienze sono parte dello sporco gioco del qualunquismo più sfrenato, abbandonando l'idea che l'uomo è un individuo e rinunciando quindi ad una più ampia visione. L'eutanasia, quando questa è applicata con l'assoluto assenso del paziente, è la forma più alta di democratica individualità che un governo possa concedere ad una persona fisica e quindi vivente. Il concetto della vita è di matrice cattolica - popolare, nella nostra cultura dedita ad un conformismo tendenzioso e fazioso, questo concetto, poi, può essere rielaborato se si pensa alla vita come biologica oppure come spirituale o ancora come mercificata da regole di consumismo. Il punto fondamentale è che la dignità di un uomo non può in nessun caso essere meno alla sua volontà, esso ha diritto di morire, quando e come meglio crede, e quindi l'eutanasia volontaria si conferma il metodo più corretto di applicarla e cioè sotto esplicita richiesta del paziente. Ricordiamo il caso limite di Piergiorgio Welby, deceduto il 20 Dicembre del 2006, che aveva esplicitamente chiesto di staccare la spina a seguito della sua gravissima degenza nella più drammatica impossibilità di condurre un percorso di malattia "normale" e dignitoso. Welby era ormai diventato un vegetale, relegato nella sua completa assenza dal mondo sociale che lo circondava, a seguito di diverse richieste di morte, anche al presidente della Repubblica, il medico che lo assisteva Mario Riccio staccò la spina del respiratore a cui Welby era collegato, procurandogli la morte.
Il diritto individuale deve essere un concetto ben chiaro se si vuole continuare nel percorso di democratizzazione del nostro paese, questo diritto deve essere garantito sempre ed in ogni circostanza entro le regole che sanciscono la comune convivenza sociale. L'eutanasia è l'argomento che più decreta la libera ed intima scelta di un uomo integrato e imbrigliato in regole sempre più esasperanti, che fanno parte di una degenere società dei consumi.
 
< Prec.   Pros. >


Orologio

Flash Player non trovato: lo puoi scaricare qui.

Calendario

« < Novembre 2017 > »
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
29 30 31 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 1 2

Statistiche

Visitatori: 36492961

Sponsor