Menu utente

Login Form






Password dimenticata?
Home arrow Cultura e Scienza arrow Introspezioni natalizie
Introspezioni natalizie
Scritto da Lucia Mazzara   
La celebrazione della messa nella notte di Natale è molto partecipata e sentita dalla comunità parrocchiale, si ripete il rito sacro della Natività.
Image L'emozione di Gesù che nasce in una mangiatoia è molto bella, specie se a questa rinascita colleghiamo la nostra rinascita.
L'evento religioso non deve essere vissuto solo come un lontano momento della cristianità, bensì  come un rinnovarsi della vita che torna a rivivere la sua spiritualità. Tale momento è ben vissuto, soltanto se ognuno si prepara, ma  tale preparazione richiede tempo, un tempo che non inizia e si conclude con l'avvento, ma prosegue per il resto dell'anno e dura tutta la nostra vita. Mai nessuno può essere certo di avere raggiunto la perfezione dell'anima, la perfezione non è dell'uomo, ma di Dio, noi proviamo a imitarlo osservando i suoi comandamenti. Niente ci garantisce dal peccato o dall'errore, siamo uomini e come tali siamo destinati a sbagliare. Il sacerdote, dall'alto del suo pulpito, ha invitato l'assemblea a guardarsi dentro a pensare ai nostri errori. Il sindaco, Michele Botta, durante il suo breve intervento di auguri,  ha ribadito il concetto di pace. Essa, ha detto, non è un concetto astratto che riguarda solo i paesi in guerra. La pace ci appartiene, è una componente importante della nostra vita. Infine ha aggiunto: " se noi non siamo in  pace con noi stessi, non possiamo esserlo con le persone che ci circondano."
Il Natale è questo, ossia il momento in cui guardiamo alla vita che si spoglia dei suoi errori e indossa i panni dell'amore, perché la vita è amore.
 
< Prec.   Pros. >


Orologio

Flash Player non trovato: lo puoi scaricare qui.

Calendario

« < Novembre 2017 > »
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
29 30 31 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 1 2

Statistiche

Visitatori: 36227783

Sponsor