Menu utente

Login Form






Password dimenticata?
Home arrow Diritto e Giustizia arrow Le... sottigliezze giuridiche
Le... sottigliezze giuridiche
Scritto da Lillo Lanzarone   
Offrire uno spinello a un amico a volte è reato.
La Quarta Sezione Penale della Corte di Cassazione con la sentenza numero 36876 del 2008 ha stabilito che è reato “Traffico illecito di sostanze stupefacenti” anche il solo fatto di offrire uno spinello a un amico.
La Suprema Corte ha  precisato, che in tema di consumo di gruppo di sostanze stupefacenti occorre che la sostanza sia stata acquistata da uno dei componenti del gruppo su  mandato degli altri, in vista della futura ripartizione, ed attraverso una partecipazione di tutti alla predisposizione dei mezzi finanziari occorrenti.
La condotta del soggetto agente-acquirente di sostanze stupefacenti può ritenersi non punibile, perché finalizzata al consumo di gruppo, solo ed esclusivamente quando possa accertarsi che gli altri componenti del gruppo abbiano avuto, fin dal momento dell’acquisto, un autonomo potere di fatto sulla cosa con la conseguenza che, in mancanza, l’acquirente deve considerarsi l’unico originario detentore e che la successiva consegna si configura come una cessione principale.

 
< Prec.   Pros. >


Orologio

Flash Player non trovato: lo puoi scaricare qui.

Calendario

« < Novembre 2017 > »
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
29 30 31 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 1 2

Statistiche

Visitatori: 36215628

Sponsor