Menu utente

Login Form






Password dimenticata?
Home arrow Economia arrow La Legge Finanziaria 2008
La Legge Finanziaria 2008
Scritto da Dino Chiruzzi   

LA FINANZIARIA 2008 E’ STATA APPROVATA

Con 162 sì e 153 voti contrari, a Palazzo Madama, è definitivamente legge la finanziaria 2008 e dal 1° gennaio 2008 entrerà in vigore.

LA FINANZIARIA 2008 E’ STATA APPROVATA

Con 162 sì e 153 voti contrari, a Palazzo Madama, è definitivamente legge la finanziaria 2008 e dal 1° gennaio 2008 entrerà in vigore.

 

Una finanziaria di 16,5 miliardi di euro, di cui neanche uno per il risanamento dei conti, ma tutti spesi per essere distribuiti a spaglio.

Ecco alcuni esempi:

a-      ICI su prima casa si riduce del 1,33 x mille fino ad un massimo di 200 euro. Esclusi castelli, ville e case signorili;

b-      Viene introdotta una norma che tutto l’extra gettito del 2008 sarà utilizzato per ridurre la pressione fiscale ai lavoratori dipendenti;

c-      Caro benzina. Quando i rincari superano di due punti il valore stabilito, verrà ridotta l’accisa;

d-     Si riduce il numero dei ministeri a partire dal prossimo governo;

e-      Tolto il ticket di 10 euro per l’assistenza specialistica e per gli esami diagnostici;

f-       E’ possibile, per i consumatori, ricorrere alla tutela collettiva per risarcimento danni;

g-      Riduzione dei salari ai manager pubblici, pari al primo presidente della Cassazione. Sembra comunque un provvedimento annacquato;

h-      La prescrizione delle multe passa a due anni. Gli Enti locali avranno solo due anni per richiederne il pagamento;

i-        Sono stati prorogati le agevolazioni per i lavori di riqualificazione di energia pulita (Irpef 55%);

j-        Per le imprese si passa dal 33% al 27,5% l’aliquota IRES, ma cambia la base imponibile;

k-      I piccolissimi imprenditori potranno scegliere il pagamento a forfait delle tasse (20%);

l-        Agli ultrasettantenni che hanno un reddito non superiore a 6713,98 euro saranno esentati dal pagamento del canone RAI;

m-    L’aliquota dell’IRAP passa dal 4,25% al 3,9%  e viene assegnata interamente alle Regioni;

n-      Per gli asili nido sconto di 632 euro a figlio e la retta potrà essere detratta dall’irpef al 19% ;

 

L’articolato della finanziaria è ricco di 1193 commi, per cui ci fermiamo qui.  Nei prossimi giorni torneremo sull’argomento esaminando i risvolti di questa tormentata finanziaria.

 
< Prec.   Pros. >


Orologio

Flash Player non trovato: lo puoi scaricare qui.

Calendario

« < Novembre 2017 > »
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
29 30 31 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 1 2

Statistiche

Visitatori: 36303395

Sponsor