Menu utente

Login Form






Password dimenticata?
Home arrow Economia arrow Soldi alla Sicilia
Soldi alla Sicilia
Scritto da Alessandro Lo Piccolo   
Il Governo Renzi, ha preparato lo stanziamento da 80 miliardi di euro per tutte le regioni meridionali.
Di questi 80 , almeno 28 miliardi andranno alla Sicilia, per rilanciare il turismo, i beni culturali, le infrastrutture. L’altro ieri, nel corso dell’incontro tra il Ministro delle infrastrutture Graziano Del Rio col Presidente della Regione Rosario Crocetta e l’Assessore regionale alle infrastrutture Giovanni Pizzo, sono state elencate tutte le opere su cui intervenire per un totale di 28 miliardi. Si tratta in pratica, del completamento di moltissime autostrade dell’isola, il cui elenco è lungo. Per esempio : la tangenziale di Gela ( inclusa nel cosiddetto itinerario Gela -  Agrigento - Trapani e Mazara Del Vallo), poi l’ammodernamento del tratto di Bolognetta e il bivio Manganaro-Agrigento ( Autostrada PA- AG) e la Statale 624 Palermo – Sciacca. Tra le altre opere, in cui si necessita la presenza di altri interventi, abbiamo quello delle aree metropolitane, precisamente la tangenziale di Palermo e quella di Catania ( rispettivamente 1 miliardo e 47 milioni di euro ed 1 miliardo e 500 milioni di euro). Nel piano della Regione, presentato ai rappresentanti romani,  si parla anche degli ammodernamenti delle ferrovie, per esempio l’anello ferroviario di Palermo, Catania – Fontanarossa e nel messinese, quello di Giampilieri – Fiumefreddo, ma anche delle strutture portuali, per esempio a Gela, Pozzallo, Marsala. Tutti questi interventi, ha spiegato Crocetta mirano soprattutto al rilancio dell’occupazione. Comunque la cosa, che preme più al governo regionale, rimane quella delle autostrade, risorsa principale dell’isola, in quanto in molti centri tra loro collegati , esistono ricche testimonianze culturali : è il caso di menzionare la statale 192, quella dove sono ubicati i beni museali di Aidone e Piazza Armerina, ma anche la statale 120, quella che da Buonfornello porta alla zona dell’Alcantara, anch’essa di prestigio archeologico.
L’importante è, specificano alla Regione,  di vedere quante risorse disponibili ci sono e quante ce ne vorranno. L’assessore Pizzo, comunque ha detto che quello della “reperibilità” di eventuali fondi mancanti per il completamento dei lavori non sarà una cosa difficile. Si attueranno una serie di strategie, volte al compimento di questi scopi, lavorando in sinergia anche con le Ferrovie e L’Anas.
ALESSANDRO LO PICCOLO
 
< Prec.   Pros. >


Orologio

Flash Player non trovato: lo puoi scaricare qui.

Calendario

« < Novembre 2017 > »
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
29 30 31 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 1 2

Statistiche

Visitatori: 36387423

Sponsor